Cosa posso fare per te

Counseling psicologico

(in presenza a Roma e online)

Il counseling psicologico è un intervento volto alla promozione del benessere della persona.

 

A cosa può servirmi?

Gli scopi per cui si può richiedere questo tipo di intervento sono diversi e molteplici, ad esempio: affrontare momenti di vita difficili, prendere delle decisioni, gestire le proprie emozioni, modificare relazioni con gli altri, migliorare la comprensione di sé e dei propri processi psicologici.

Le difficoltà per cui si può richiedere l’intervento possono riguarda l’ambito familiare, sociale, lavorativo, affettivo, scolastico per bambini e ragazzi.

Come funziona?

Richiedere un consulto dallo psicologo implica concordare una serie di incontri finalizzati a migliorare il proprio benessere psicologico. Il colloquio, i test psicodiagnostici insieme alle conoscenze dello sviluppo e dei meccanismi mentali della persona sono le tecniche che lo psicologo utilizza per facilitare la crescita personale.

Il percorso inizia con la definizione del problema da parte del cliente e del professionista, in seguito alla quale si concorda un obiettivo di cambiamento che si vuole raggiungere tramite il percorso, sulla base del desiderio del cliente. Ciò avviene rispettando valori della persona, con un approccio non giudicante, valorizzando le risorse personali e la capacità di autodeterminazione.

Sostegno alla genitorialità

(in presenza e online)

A cosa può servirmi?

 

Il sostegno alla genitorialità è un intervento psicologico di sostegno

agli adulti che vivono delle difficoltà nel relazionarsi con i propri figli e nel gestire problemi manifestati da uno o più membri della famiglia.

I percorsi di sostegno genitoriale favoriscono la comprensione del problema portato, la risoluzione dei problemi presentati e il miglioramento della relazione con i figli.

 

Il ruolo di genitore è investito di grande responsabilità, è ad alto coinvolgimento emotivo e richiede modalità gestionali e di relazione con i figli che cambiano in relazione ad ogni fascia d’età e momento di vita della famiglia. Per questo è possibile incontrare difficoltà durante questo lungo percorso che necessitano di una consulenza per essere risolte.

 

Una positiva relazione genitore-bambino favorisce un sano sviluppo psicologico e una relazione armoniosa non sono all’interno della famiglia, ma anche con l’esterno.

 

Come funziona?

L’intervento della psicologa prevede una serie di incontri al fine di favorire una maggiore comprensione del figlio (i suoi bisogni, il suo modo di comunicare, etc…), di se stessi e della relazione con lui, insieme ad una riflessione sugli atteggiamenti educativi e comunicativi messi in gioco nel rapporto.

Potenziamento e riabilitazione cognitiva

Cosa sono le abilità cognitive e perché potenziarle?

 

Le funzioni cognitive sono tutte quelle abilità cerebrali che ci permettono di apprendere, svolgere le attività necessarie ad adattarci all’ambiente in cui viviamo, avere buone prestazioni scolastiche/lavorative (come ad esempio attenzione, memoria, inibizione, problem solving, capacità visuo-spaziali, ragionamento, capacità deduttive).

Quando una o più di queste funzioni risulta carente, può ostacolare l’apprendimento e la prestazione in maniera più o meno significativa. Il potenziamento cognitivo può aiutare il bambino/ragazzo a migliorare queste abilità.

Come funziona?

È un intervento che prevede una serie di incontri in cui la psicologa guida il bambino/ragazzo nello svolgimento di esercizi mirati che hanno il fine di potenziare le funzioni cognitive individuate.

È utile per tutti i bambini/ragazzi che presentano difficoltà di apprendimento, situazioni di disabilità cognitiva, necessità di un intervento di regolazione del comportamento.

Il percorso può essere svolto individualmente, a coppie o a piccolo gruppo.

Tutor per l'apprendimento

(in presenza e online)

A cosa può essere utile il tutor?

 

Il tutor dell’apprendimento ha un ruolo di facilitatore e guida dei processi di apprendimento, favorisce l’acquisizione di un metodo e strategie di studio personali ed efficaci, seleziona gli strumenti più idonei allo studente, lavora con il bambino/ragazzo in vista della promozione dell’autonomia e dell’autostima.

Ha inoltre un ruolo da mediatore nei rapporti famiglia-scuola.

 

In quali casi può essere utile?

È utile per bambini e ragazzi che hanno difficoltà scolastiche, disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) e altre difficoltà di apprendimento.

 

Il tutor non è un semplice aiuto per lo svolgimento dei compiti scolastici, ma offre un sostegno specializzato utilizzando le materie scolastiche.

  • Facebook Icona sociale
  • Instagram
  • LinkedIn Icona sociale

© Sofia Collatina